Come fare una salsa di mandorle

Come fare una salsa di mandorle

Salsa di mandorle per il pollo

Il segreto di una buona salsa di mandorle sta nella scelta delle mandorle. È molto importante che nella nostra preparazione non vengano utilizzate mandorle amare che potrebbero compromettere il sapore della salsa. Le nostre Almendras Toledanas sono la scelta perfetta per una cucina tranquilla. Poiché sono prodotti in casa, possiamo garantire che sono tutti dolci, quindi la vostra salsa sarà perfetta!

Mettiamoci al lavoro! Iniziare a friggere le mandorle in una padella con un paio di cucchiai di olio d’oliva. Ricordatevi di non mettere il fuoco troppo alto e di muovere le mandorle di tanto in tanto per non farle bruciare. Quando sono dorati, toglieteli rapidamente dal fuoco. Toglieteli dalla padella facendo attenzione a non scottarvi. Mettere da parte.

Usa questa ricetta della salsa di mandorle per dare un tocco diverso alle tue solite ricette e sorprendere la tua famiglia! Sul nostro sito troverete le migliori mandorle per preparare questa gustosa salsa.

In conformità con le disposizioni del Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (UE) 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016 (di seguito, GDPR) e la Legge Organica 3/2018, sulla Protezione dei Dati Personali e garanzia dei diritti digitali, la informiamo che i dati che ci fornisce saranno inclusi e trattati nel Registro dell’attività di trattamento, di cui è responsabile ALMENDRAS TOLEDANAS S.L.

Salsa di mandorle tostate

L’ideale è cuocerli nella pentola espressa, perché ci vorrà meno tempo, circa 30 minuti. Se li cuocete in una pentola tradizionale, ci vorrà circa un’ora. Per vedere se sono pronti, è meglio pungerli con un coltello e controllare che siano morbidi.

Alcune persone li cucinano 3 volte, buttando via l’acqua di ogni cottura, prima bollendo per un paio di minuti, poi buttando via l’acqua, poi circa 10 minuti, e infine la cottura finale. Questo evita che il cardo diventi amaro.

Per quanto riguarda i cardi, se li trovate freschi vi consigliamo di provarli, perché lo sforzo di sbucciarli ne varrà la pena, ma se non riuscite a trovarli, o volete mangiarli fuori stagione, l’opzione di comprarli congelati, o anche in scatola, vi aiuterà a risparmiare molto tempo in questa ricetta.

Il cardo commestibile è un ortaggio della famiglia delle asteracee, come la cicoria, la lattuga, l’indivia, la scarola o il carciofo. I romani lo coltivavano già e infatti era considerato un alimento di lusso riservato alle classi superiori.

Filetto in salsa di mandorle

Come fare il pollo in salsa di mandorle. Questa è una di quelle ricette tradizionali di pollo, uno stufato di pollo in cui l’essenza della cucina delle nostre madri e nonne è senza dubbio evidente. Ci sono mille varianti diverse di questa ricetta, poiché ogni casa le dà un tocco diverso, ma tutte hanno gli ingredienti di base che ogni buon stufato di pollo con salsa di mandorle dovrebbe avere: una buona pasta di mandorle, pane e, naturalmente, pollo.

Questa volta ho usato le cosce, ma potete fare questa ricetta del pollo in salsa di mandorle con un pollo intero o con i pezzi che vi piacciono di più. La mia raccomandazione è di usare parti che hanno ossa, in modo che il collagene presente in esse ci aiuti ad ottenere una salsa più pastosa e saporita.

Questa ricetta del pollo in salsa è una scommessa sicura per diverse ragioni, una di queste è la sua salsa, in quanto è irresistibile, e un’altra delle sue virtù è quanto sia succoso e tenero il pollo in umido. Detto questo, sono sicuro che avete già preso in considerazione che questa ricetta non può essere senza una buona pagnotta di pane da intingere.

Salsa di mandorle spagnola

Siccome si sposa benissimo con la carne e il pesce (ma anche con le verdure e persino con i primi piatti), potete controllare la nostra sezione di ricette natalizie di pesce e frutti di mare o la nostra sezione di ricette natalizie di carne per idee su come utilizzare la salsa alle mandorle, per esempio con la rana pescatrice al forno con patate al forno, salsa alle mandorle e carciofi.

Questa salsa può essere servita fredda, calda o tiepida e può essere conservata in frigorifero per 4 o 5 giorni senza problemi (o anche più a lungo), anche se se l’avete preparata per un piatto e avete degli avanzi, visto che ce n’è una grande quantità, è ideale congelarla in porzioni in modo da poterla gustare al bisogno.

Entradas relacionadas

Esta web utiliza cookies propias para su correcto funcionamiento. Al hacer clic en el botón Aceptar, acepta el uso de estas tecnologías y el procesamiento de tus datos para estos propósitos. Más información
Privacidad